martedì 17 gennaio 2017

Recensione "Vicino a te non ho paura" di Nicholas Sparks

Katie ha ventisette anni e si è appena trasferita nella tranquilla cittadina di Southport. Lavora come cameriera e abita in un vecchio cottage isolato dal resto della città. Nessuno sa niente di lei: non guida, non esce e parla pochissimo. Gli unici posti che frequenta sono il ristorante nel quale è assunta e un emporio, dove fa piccoli acquisti. È proprio qui che incontra Alex, il proprietario, un uomo gentile, vedovo e con due figli. Tra i due sembra nascere qualcosa, fin quando il passato misterioso di Katie non torna a farle visita...



"Chi è veramente Katie?" È la domanda che ci si pone fin dall'inizio del romanzo. Lei è bellissima, ma cerca in tutti i modi di nascondersi e passare inosservata. Il suo unico obbiettivo è quello di scappare dal passato, un passato fatto di violenza e odio. Ma quando conosce Alex, sa di non poter resistere a quell'uomo. Lui e i suoi figli, Kristen e Josh, irrompono nella sua vita come il sole dopo la tempesta. Katie è molto premurosa con i ragazzi e Alex trova che potrebbe diventare una madre fantastica. Ma Katie non si sente pronta ad affrontare un nuovo amore. È ancora profondamente ferita dalla storia che si è lasciata alle spalle: Kevin, suo marito, è un uomo violento, ubriaco e rude, che ha sempre alzato le mani su di lei per qualsiasi sciocchezza, da una macchia in frigo, a un pasto cotto male. Quando viveva con Kevin, Katie non aveva alcuna libertà, non frequentava amici o vicini, non poteva prendere la patente: la sua vita era interamente regolata da quell'uomo. Fin quando ha trovato il coraggio di scappare ed è riuscita a far perdere le sue tracce. Ma Katie non si sente del tutto al sicuro: sa che suo marito è un detective e potrebbe trovarla da un momento all'altro.
Katie è una donna determinata e coraggiosa, spinta dal desiderio di riemergere dal buio del passato e crearsi una nuova vita da zero. Nel libro assistiamo alle violenze del marito, al progetto della fuga, alla realizzazione della fuga stessa, che l'ha portata ad attraversare tutto il Paese, a vivere in sporchi hotel e a lavorare duro per poter mangiare qualcosa.
Alex, invece, ha perso sua moglie Carly dopo una brutta malattia. Lavora all'emporio e bada con tanta forza ai suoi figli, cercando di essere ogni giorno un padre migliore.
Nonostante le continue preoccupazioni e angosce, col passare del tempo Katie inizia a provare molto affetto per i bambini e qualcosa anche per Alex. I quattro iniziano a sembrare quasi una famiglia, fin quando, una sera, il passato torna a chiedere a Katie il conto..

Accanto ad una storia d'amore nascente, questa volta troviamo anche una storia di violenza. Un romanzo avvincente, tra amore e thriller, capace di tenere il lettore incollato alle pagine.
Quello che, a mio parere, ha reso questa storia davvero speciale, è il punto di vista di Kevin. Non assistiamo quindi alle sole testimonianze di Alex e Katie, ma anche a quelle dell'uomo che afferma di amare sua moglie, ma la prende a schiaffi e a calci senza alcuna ragione. È un libro che ci racconta della violenza sulle donne, un argomento molto attuale, sempre all'ordine del giorno. Un libro che ci porta nei retroscena e ci fa scoprire i meccanismi che regolano questo amore malato.
Sparks non è solo frasi strappalacrime e storie poco realistiche: questo libro ne è la prova. Se siete alla ricerca di battiti di cuore improvvisi, questo romanzo non vi deluderà.

Come sempre vi lascio la pagina del mio journal e ci invito a seguirmi su instagram, al profilo Angiola_96

3 commenti:

  1. Lo aggiungo alla lista dei libri che vorrei leggere!

    Ho appena scoperto il tuo bellissimo blog e mi sono immediatamente unita ai tuoi lettori fissi!
    Ti aspetto da me se ti va!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
  2. Ciao bellissimo il tuo blog, adoro le Nailart mi unisco subito ai tuoi lettori fissi. Di Sparks ho letto solo "i passi dell'amore" questo ancora no, ma mi ha davvero incuriosita la tua recensione. Se ti va passa dal mio :*

    RispondiElimina