sabato 29 ottobre 2016

Stamping nailart autunnale facilissima. Stamping nailart plate BP-L008

Oggi vi mostro in poche semplici mosse, come ho realizzato questa nailart autunnale e non troppo appariscente
















Cosa ho utilizzato per questa manicure:

  • Base coat 
  • Smalto Avon "Powerfull Copper"
  • Smalto per stamping BornPrettyStore "Coffee"
  • Stamper & Scraper
  • Stamping Nailart Plate BornPrettyStore "BP-L008"
  • Top Coat BellaOggi Fast dry effect




mercoledì 26 ottobre 2016

Recensione "Ricordati di guardare la luna" - Nicholas Sparks


John è un rude militare tatuato, spigoloso, estraneo a casa sua. Savannah è una ragazza di campagna, dolce e dotata, cresciuta da due genitori pieni d'amore, con la propensione di aiutare gli altri. È cosi che John descrive se stesso e la ragazza della quale è innamorato. È cresciuto a Wilmington con suo padre, un postino taciturno e abitudinario, dedito alla collezione di monete. Ha deciso di arruolarsi per caso, senza un valido motivo, che ancora, a distanza di anni, continua a non esistere. Ha svariati tatuaggi sulle braccia, i capelli a spazzola e un comportamento distaccato verso le donne. Ha avuto una sola relazione, finita dopo qualche mese. Quando entrò nell'esercito era un fumatore incallito e un bevitore assiduo: ben presto però le cose cambiarono. Dopo essere stato promosso da soldato a caporale e, successivamente, a sergente, venn spedito in stanza in Germania. Nel giugno del 2000, all'età di 23 anni, in occasione di qualche settimana di licenza, decide di tornare da suo padre. I due hanno sempre avuto uno strano rapporto: l'uomo è un tipo taciturno e abitudinario, sempre concentrato sulla sua collezione di monete, tanto da non parlare d'altro. Appassionato di surf, John si reca tutti i giorni a cavalcare le onde. È proprio sulla spiaggia che si innamora di Savannah, studentessa di psicologia, in trasferta nella cittadina marinara per costruire case per poveri con il suo migliore amico Tim e altri colleghi universitari. I ragazzi hanno affittato una casa vicino alla spiaggia e ben presto John irrompe nella compagnia, tra sguardi di invidia e paura verso quel soldato tatuato. Durante la permaneza a Wilmington, John e Savannah fanno lunghe passeggiate sulla spiaggia, cenano insieme e si raccontano la propria vita. Il giorno del ritorno in Germania è però vicino e i due innamorati sono costretti a separarsi, tra promesse varie. Solo sull'aereo in partenza, dopo aver letto una lettera di Savannah, John si rende conto di voler tornare indietro: ma ormai è troppo tardi. Tra i due inizia una fitta corrispondenza, e i giorni passati lontani sono un tormento persino per John. Nonostante i brevi periodi di licenza, qualcosa tra i due ragazzi cambia, ma il destino ha in serbo un'altra novità. Dopo l'attacco alle Torri Gemelle, John decide di partire per l'Iraq. Cinque anni dopo, torna a far visita a Savannah, ma trova una realtà completamente diversa.


giovedì 20 ottobre 2016

Recensione "La madre perfetta" di Kim Edwards


Il libro della Edwards  narra le storie di tante donne, madri, figlie, bambine. La madre perfetta era una peccatrice, che ha dato alla luce Nichola, nonostante il suo passato. Ora la donna è portavoce delle manifestazioni antiabortiste e viaggia per far conoscere la sua storia.. Ma quello che racconta, è veramente la sua storia e quella di sua figlia Nichola?


L'intero libro è un susseguirsi di quattordici storie d'amore, di tradimenti, di rispetto, di magia.
Tra le storie più carine, mi sento di citare le seguenti: 
Primavera, monte, mare: la storia di Luna di Giada, che lascia la sua terra per amore e si ritrova in un Paese che non le appartiene, con una lingua che non parla, con amici che non riescono a starle accanto perché diversa.
Un luccichio nel buio: attraverso la voce di un'anziana donna, ci viene raccontata la storia di Marie Curie,  scienziata premio Nobel per la fisica e la chimica. A mio parere è stato il racconto più bello di tutto il romanzo. 
I segreti di un re del fuoco: Jasper, mangiafuoco, riesce a trascinare gli spettatori in una realtà fantastica. 
Sete: il racconto di una madre assetata di acqua di mare, di sale.
Oro: Mura e la scoperta dell'oro, che si rivelerà tanto affascinante, quanto effimera.

mercoledì 12 ottobre 2016

Recensione "6 Aprile '96" di Sveva Casati Modignani




Irene, affascinante protagonista del nostro romanzo, viene aggredita in una chiesa da uno sconosciuto e perde la memoria. In ospedale inizia un percorso di recupero del passato, che riporterà alla luce episodi dolorosi della sua esistenza, ma non solo: nel romanzo infatti, si assiste alle vite passate di altri due personaggi ormai defunti, la madre di Irene, Rosanna e sua nonna, Agostina. Attraverso la vita e i ricordi di queste due donne e del suo passato, Irene cercherà di riequilibrare la propria vita e prendere una decisione importante.