domenica 7 settembre 2014

Recensione "Buongiorno amore" di Elisa Amoruso

Da appassionata di libri, ho già terminato un altro romanzo! Questa volta vi parlo di “Buongiorno amore” dell’autrice italiana Elisa Amoruso! Questo è stato il secondo libro che mi ha regalato mia madre per la promozione!

Casa editrice: Newton Compton Editori
Pagine: 318
Prezzo: 5,90€
Capitoli: 7 (22 sottocapitoli)

La protagonista principale del libro è Agnese, capelli rossi e occhi verdi, con l’ambizione di diventare medico e salvare le persone. Nel corso di un’estate in Romagna, all'età di nove anni, conosce un ragazzo, appena poco più grande di lei, Lorenzo, bello e ricco. I due trascorrono insieme le migliori estati della loro vita, finché Lorenzo, sarà costretto a tornare a Milano con i suoi genitori in procinto di divorzio. I due non si sentiranno più, si perderanno di vista, finché Lorenzo non si trasferirà dal padre a Roma, stessa città di Agnese. Qui i due si rincontreranno e inizierà per loro una serie di incontri causati dal destino, che li porterà a perdersi per poi ritrovarsi, ad allontanarsi per poi riavvicinarsi, senza conoscere ognuno i sentimenti dell’altro, fino al giorno in qui il destino lì aiuterà veramente..

Il libro è suddiviso principalmente in 7 capitoli, riguardanti 6 fasi della vita dei due ragazzi: Bambini, Pre-Adolescenti, Adolescenti, Quasi Adulti, Adulti, Ventenni. Il primo capitolo ci porta quasi alla fine del libro, per poi riprendere col secondo capitolo, “bambini”, dall'età di nove anni di Agnese.

Il mio giudizio? Positivissimo! Libro promosso a pieni voti. La storia è davvero bella e intrigante! Sono riuscita a finirlo in 3 giorni! Complimenti ad Elisa Amoruso che ha creato una storia fantastica, ambientata in Italia, romantica e a tratti quasi ironica, una storia senza tempo!




Come al solito, qui vi riporto qualche frase!

Era così che si sentiva: marcia dentro e immobile fuori.

…nella sua vita aveva sofferto sempre e solo per un uomo…era capace di mettersi a frignare all'improvviso per i motivi più strani. Per le cose importanti, quelle per cui ci sarebbe stato da piangere davvero, Agnese non piangeva.

L’amore di lui deve essere grande, totale, incondizionato, è lui che deve essere disposto a fare qualunque cosa per la coppia, non viceversa. 
Bene, per oggi è tutto!

Ciao Sweeties!

Angela♥

Nessun commento:

Posta un commento