giovedì 6 aprile 2017

Book Unhaul - vendo i miei libri usati

Ho deciso di scrivere questo post, perché vorrei vendere alcuni dei miei libri. Non voglio scambiarli, ma proprio venderli, perché non ho più spazio, perciò ho pensato che scrivere questo annuncio sul mio blog potesse essere una buona idea. Di seguito vi lascio quindi qualche foto con tutti i libri che voglio vendere e la lista con i titoli, le condizioni del libro e il prezzo. Se volete acquistare uno dei titoli proposti, vi basterà mandarmi una mail all'indirizzo presente QUI oppure inviarmi un messaggio su instagram al mio profilo Angiola_96

Come potrete notare i prezzi sono molto bassi, di alcuni libri a 2€ ci pago solamente la spesa di spedizione (piego libri ordinario)! Molti dei libri a 5€ sono stati pagati intorno ai 20€, quindi fate un affarone! Il pagamento viene effettuato tramite PayPal (è possibile anche effettuare una ricarica telefonica per i libri a 5€). Per il pagamento con PayPal, bisogna aggiungere 50 centesimi, perché saranno di commissione (praticamente per un libro che costa 2€, voi versate 2,50€ di cui 2€ arrivano a me e i 50 centesimi finiscono dritti nelle tasche dell'azienda!). Le condizioni del libro sono come espresse nella descrizione, sono disponibile a inviare foto! La dicitura "leggermente ingiallito", si riferisce ai lati delle pagine (visibile a libro chiuso) ed è da intendersi lieve! Adoro i miei libri e ho cercato di tenerli al meglio delle mie possibilità!

martedì 4 aprile 2017

Recensione "Sogni fuori dai cassetti" di Valeria de Gioia

Sonia vive in un piccolo paese nelle Marche, ha 25 anni, una laurea in Lettere, una passione per la musica e tanti sogni nei cassetti. Il più grande è quello di vivere a New York e cantare. La città americana la affascina fin da quando era piccola e finalmente ha ora la possibilità di trasferirsi grazie ad un posto di lavoro come barista presso un cafè molto noto della città. Tutto a New York le sembra perfetto: è il periodo natalizio, praticamente il suo preferito, le decorazioni la affascinano e le trasmettono tante emozioni positive; il suo lavoro le piace e se la cava molto bene con la cioccolata calda; il suo coinquilino poi, sembra un ragazzo magnifico, che le preparata i piatti più buoni e sfiziosi; inoltre i proprietari del cafè le permettono anche di esibirsi nel locale come cantante e pianista. È proprio durante una di queste serate che Sonia viene notata da un noto direttore artistico che le propone un lavoretto che potrebbe cambiarle la vita... Ma purtroppo le cose non vanno sempre come previsto, e Sonia si accorge presto che i suoi sogni sono forse troppo grandi...

martedì 28 marzo 2017

Easy & Holo Nailart Tutorial with BP-L054 Stamping Plate


Nuovo tutorial di nailart! Oggi vediamo quali prodotti ho utilizzato e come li ho utilizzati per creare questa semplicissima nailart, che con la luce del sole rende le vostre unghie super brillanti e olografiche! Non so voi, ma io adoro l'effetto olografico!


PRODOTTI UTILIZZATI:

Forever Young trattamento filler rivitalizzante BellaOggi
Smalto olografico Pupa (N 081)
Smalto da Stamping bianco BornPrettyStore
Stamping Plate BP-L054 BornPrettyStore
Top coat FastDry BellaOggi


PROCEDIMENTO:

martedì 21 marzo 2017

Draw-Review. Cosa sono e come farle!

Benvenuti al terzo episodio della rubrica dedicata al mondo cartopazzoso di questo blog! Questo mese parliamo delle mie draw-review. Per scoprire di cosa si tratta, continuate a leggere!



Cosa sono le draw-review, come nascono e perché.

Quando mi sono approcciata al mondo del Journaling, volevo che anche il mio lato da lettrice approfittasse dell'occasione per realizzare qualcosa di unico e carino. Inizialmente avevo pensato di scrivere sul mio quaderno un riassuntino per ogni libro letto, una specie di mini recensione insomma. Poi però, pensandoci, mi sono accorta che questa idea non rispecchiava affatto lo stile del mio journal. Così mi sono detta: perché invece non trasformo il libro in un disegno?! E così sono nate le draw-review, che inizialmente chiamavo "disegni-recensione". Il mio obbiettivo è quello di trasformare in disegni e icone, tutti i momenti, gli oggetti, le persone che più mi hanno colpito della narrazione. Da subito questa cosa mi ha gasata tantissimo! Con questo metodo, ogni qual volta che voglio ripensare ad un libro, non mi resta che trovare la pagina che ho dedicato al libro nel mio journal e tutti i momenti migliori risalgono dalle profondità della mia mente!

martedì 14 marzo 2017

Recensione: Emma Braccani "perché io non posso" di Giulia Bacchetta

Riserva la metà di te stessa per combattere contro ogni tipo di imposizione, violenza, plagio, corruzione, dogma, odio, rabbia.

Un’infanzia infelice, seguita da un’adolescenza piena di ansietà e dubbi. Un continuo difendersi dalla figura paterna, e poi psicologi, giudici, avvocati, assistenti sociali, complotti, una realtà al limite, tormentata da incubi e dall’abbandono di familiari e amici. Tutto questo porterà Emma Braccani, quattordicenne timida e riservata, ma dotata di uno spiccato spirito critico, ad un’inconsapevole e disperata analisi del comportamento umano, portata avanti attraverso gli strumenti che le offriranno i suoi studi e le sue letture. Un diario segreto, fedele compagno a cui affidare i pensieri più riposti e sul quale dare spazio ai propri ragionamenti. E l'amore? Ci sarà per lei? Un solo destino, e tanti perché. Questa è la storia di Emma Braccani che soltanto alla fine potrà essere giudicata.

Titolo: Emma Braccani "perché io non posso"
Autore: Giulia Bacchetta
Pagine: 570
Formato: ePub
Link d'acquisto Amazon: https://www.amazon.it/ Emma-Braccani-Perch%C3%A9-non- posso-ebook/dp/B01FWVL7SA

martedì 7 marzo 2017

Recensione "È solo una storia d'amore" di Anna Premoli

Aidan Tyler ha vinto il premio Pulitzer 5 anni fa per il suo primo e unico libro. Il suo agente e il suo editor gli stanno col fiato sul collo perche consegni il secondo, ma Aidan non riesce più a scrivere, è disperato e a corto di idee. A New York, Aidan conosce Laurel, scrittrice di romanzi rosa molto amata: lui però odia il rosa e lo ritiene spazzatura... La vicinanza con questa donna però, potrebbe essere l'occasione per scrivere qualcosa...

Aidan è uno scrittore trentacinquenne cinico ed egocentrico. Dopo aver pubblicato il suo primo libro, un gran successo che gli ha fruttato il premio Pulitzer ormai 5 anni fa, ha perso tutta la sua ispirazione. Disperato, decide di trasferirsi dalla soleggiata California, alla fredda New York, città in cui risiede il suo agente e più grande amico Normanna, che tenta in tutti i modi di convincerlo a scrivere qualsiasi cosa, purché si sbrighi. Norman è anche l'agente di Laurel Miller, alias Delilah Dee, scrittrice di romanzi rosa molto apprezzata e con alle spalle ben 12 libri. Aidan e Laurel si incontrano per caso in un bar, ma fanno veramente conoscenza durante un'intervista televisiva, nella quale Ai dan dapprima critica aspramente i romanzi d'amore e tutte le donne che li leggono e successivamente si impegna a scriverne lui stesso uno, con la scusa che chiunque può farlo. Ma la stesura del romanzo si rivela più difficile del previsto. Mentre Laurel si dedica al suo tredicesimo libro, Aidan sembra non riuscire ad andare oltre le dieci pagine, che gli sono state ispirate dal primo incontro con Laurel. È a questo punto che il suo amico Normanna gli suggerisce di frequentare Laurel, per permettere alla sua ispirazione di risalire a galla.

martedì 28 febbraio 2017

PIZZA TAG. Un libro per ogni pizza!

Dopo infiniti mesi, sono lieta di riportare qui sul blog un tag libroso! Questo in particolare parla di PIZZA! Lo so, vi è già venuta l'acquolina in bocca! Ringrazio Bookitipy (bookitipy.blogspot.it) per avermi taggata su instagram e vi lascio alle mie risposte! Per conoscere chi ho taggato a mia volta, vi rimando al mio profilo IG Angiola_96 :)

  • Schiacciata. Semplice, anche troppo.

La moglie magica di Sveva Casati Modignani. Abituata ai suoi grandi romanzi pieni d'amore, travolgenti e a storie di donne e di generazioni, ritrovarmi questo libricino corto mi ha lasciata un po' spiazzata. Non è stato male, ma rispetto ai suoi altri capolavori, questo è stato veramente troppo, troppo semplice.